Implantologia

WHO

L’implantologia dentale è una branca della chirurgia maxillo-facciale e dell’odontoiatria

 

WHAT

È la soluzione giusta per chi ha perso uno o più denti.

 

WHEN

Gli impianti dentali attualmente rappresentato il miglior sostituto dei denti naturali e possono essere utilizzati nella maggior parte dei pazienti.

Uno studio accurato del caso deve essere realizzato (anamnesi, esami clinico e radiologico), al fine di ottenere un risultato estetico e funzionale ottimale, nonché la soddisfazione del paziente.

 

WHERE

Gli impianti dentali sono piccoli cilindrici in titanio che vengono inseriti nell’osso, in una semplice procedura chirurgica ambulatoriale. Essi agiscono come le radici dei denti naturali. Un dente dall’aspetto naturale (protesi dentale) viene poi collegato all’impianto.

 

WHY

Ci sono molti vantaggi degli impianti dentali rispetto ad altri tipi di trattamento:

  • sorriso più naturale, gli impianti dentali non solo permettono di migliorare l’estetica del sorriso, ma di conseguire una buona funzione masticatoria.
  • mantenimento dell’osso, l’inserimento degli impianti dentali previene la perdita del tessuto osseo e conserva i denti adiacenti.
  • come denti naturali, gli impianti dentali rendono più facile lavarsi i denti, assicurando così un l’igiene orale più efficace.

Procedure in Implantologia avanzata

Il grado di riassorbimento che si verifica nella regione maxillo/ mandibolare dopo perdita dei denti dipende da vari fattori, tra cui sesso, età o danni locali, come traumi. Inoltre, questo riassorbimento di solito si manifesta in modo diverso nelle ossa della mandibola e del mascellare. Il riassorbimento dell’osso alveolare nella mascella (centripeto) provoca un restringimento dell’arcata dentale, mentre nella mandibola (centrifugo) si verifica un allargamento. Questi cambiamenti nella struttura ossea devono essere considerati nella diagnosi e nella pianificazione del trattamento con gli impianti dentali.

Oggi nella moderna odontoiatria e chirurgia maxillo-facciale l’assenza o la mancanza di tessuto osseo non è più un ostacolo per l’inserimento degli impianti, grazie alle tecniche di ricostruzione/ rigenerazione ossea e dei tessuti molli. In casi selezionati è possibile evitare anche la ricostruzione dell’osso alveolare utilizzando impianti dalle peculiari caratteristiche, ovvero gli impianti zigomatici e pterigoidei.

All on 4 e All on 6

aaaaaaaaa

Denti in un giorno

In passato i protocolli per l’applicazione della protesi dentale prevedevano un tempo di guarigione di circa 6 mesi dall’inserimento dell’impianto, il così detto periodo di osteointegrazione, ovvero la connessione diretta, strutturale e funzionale, fra osso vitale e superficie dell’impianto.

La moderna implantologia ha sviluppato nuove superfici e disegni degli impianti, che ha permesso di ridurre i tempi di guarigione a circa 2 mesi. Tuttavia, vi sono alcuni casi in cui la qualità dell’osso consente l’inserimento simultaneo sia dell’impianto che della sua corona, la così detta “implantologia a carico immediato”.

Un accurato studio clinico e radiologico permetterà di decidere il protocollo ideale da applicare a ciascun paziente.

Chirurgia ossea Ricostruttiva/ Rigenerativa

aaaaaaaaa

Impianti Zigomatici o Pterigoidei

Sono impianti con specifico disegno, molto più lunghi rispetto a quelli standard (6-13mm), rispettivamente di 30-55mm per gli impianti zigomatici e 15-20mm per quelli pterigoidei. L’aumentata lunghezza è indispensabile per assicurare l’ancoraggio dell’impianto al tessuto osseo.

Caratteristiche e Vantaggi

La caratteristica principale di questi impianti, zigomatici e pterigoidei, è che sono posti in strutture ossee che non subiscono riassorbimento, rispettivamente osso zigomatico e pilastro pterigoideo. Questa tecnica chirurgica offre quindi una valida alternativa al ricostruzione con innesti ossei, in caso di notevole riassorbimento dei mascellari, riducendo anche il tempo di trattamento in un modo sicuro, rapido e confortevole per il paziente. In alcune occasioni, l’inserimento di questi impianti è accompagnata dall’uso di impianti standard, a seconda della qualità/ quantità dell’osso del paziente.

Nuove Tecnologie in Implantologia

L’applicazione delle moderne tecnologie biomediche ha permesso in ambito chirurgico di perfezionare le procedure convenzionali o addirittura di superare i limiti anatomo-chirurgico delle tecniche tradizionali. Le nuove applicazioni in chirurgia implantologia hanno permesso l’ottimizzazione lo standard qualitativo in implantologia offrendo la soluzione migliore per il paziente.

Quali sono le Nuove tecnologie?

Diagnosi 3D

Le nuove tomografie (CBTC: tomografia computerizzata a raggio conico) a bassa emissione e tridimensionali, acquisiscono accurate informazioni delle arcate dentarie e del relativo tessuto osseo mascellare e mandibolare, consentendo una diagnosi più accurata.

Scanner intraorale

Le telecamere di ultima generazione (CEREC Omnicam) per l’acquisizione di impronte digitali forniscono immagini 3D precise e dai colori naturali.

Pianificazione 3D

L’integrazione della CBTC con le impronte digitali tridimensionali del paziente permettono con software sofisticati una programmazione virtuale 3D individualizzata implanto-protesica, dove gli impianti sono pianificati sia dal punto di vista chirurgico che protesico, per poi essere realizzati con precisione utilizzando una guida chirurgica attraverso la tecnologia CAD/CAM. Queste tecnologie favoriscono una programmazione chirurgica più accurata e predicibile.

Diagnosi e Pianificazione 3D riducono notevolmente gli errori associati alle procedure tradizionali. Questi sistemi permettono di effettuare una chirurgia virtuale 3D, durante la quale il chirurgo può decidere la perfetta collocazione dell’impianto e della relativa protesi (implantologia protesicamente guidata). Questa pianificazione virtuale evita eventuali sorprese o incidenti inaspettati durante la chirurgia e riduce notevolmente gli errori nell’inserimento degli impianti.

Protesi CAD/CAM

L’impiego congiunto e integrato di sistemi software per la progettazione assistita dal computer (Computer-Aided Design, CAD) e per la fabbricazione assistita dal computer (Computer-Aided Manufacturing, CAM), consente la realizzazione di manufatti protesici con elevati standard qualitativi, in termini di precisione, funzione ed estetica.

Chirurgia navigata e Realtà aumentata

Rappresentano le ultime novità in campo medico/chirurgico. La recente disponibilità di queste tecnologie rappresenta un ulteriore progresso e supporto per la chirurgia nelle riabilitazioni implanto-protesiche.

F.A.Q.

Domanda Lorem A?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Domanda Lorem B?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Domanda Lorem B?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.