Otoplastica

Chirurgia Orale

WHO

Gli specialisti che si occupano di chirurgia orale sono i chirurghi oro-maxillo-facciali, riconosciuti universalmente come i migliori per conoscenza teorica e abilità chirurgica.

 

WHAT

È una disciplina che si occupa delle problematiche che interessano la bocca, le ossa mascellari e i denti.

 

WHEN

Le patologie del cavo orale si possono sviluppare a tutte le età, sin da bambini.

 

WHERE

È solitamente una chirurgia ambulatoriale, dove gli interventi più comuni comprendono l’estrazione dei terzi molari, l’asportazione di cisti e tumori benigni, la resezione del frenulo labiale o linguale, le germectomie dentali, …

 

WHY

La prevenzione chirurgica consiste nell’intervenire precocemente in presenza di patologie/ anomalie/ disfunzioni del cavo orale, per evitare così possibili complicazioni/ evoluzioni/ degenerazioni.

Procedure di Chirurgia Orale

Chirurgia del Terzo molare

La presenza dei terzi molari o denti del giudizio spesso può causare problemi secondari ai denti e all’osso circostante, così l’estrazione precoce può rappresentare l’opzione migliore. Quando i denti del giudizio non erompono correttamente (disodontiasi) posso formare delle neoformazioni cistiche (cisti odontogene follicolari).

Quando estrarre?

Le principali indicazione per l’estrazione del terzo molare comprendono l’infiammazione/ infezione cronica dei tessuti circostanti gengivali (gengivite) e ossei (osteite), spesso associata a dolore.

Altre indicazioni sono l’orientamento non corretto dei denti del giudizio, che possono causare danni ai denti vicini (secondo molare) o affollamento dentale.

Anche la mancanza di spazio nelle arcate dentarie mascellari o mandibolari può rappresentare una indicazione all’estrazione del dente del terzo molare. In questo caso l’estrazione può essere eseguita anche durante lo sviluppo del dente stesso (dopo 12aa) e la procedura chirurgica viene denominata “germectomia”.

Estrazione complessa

A volte l’estrazione di un dente può risultare complessa e difficile dal punto di vista chirurgico, tanto da rendere necessaria l’esperienza di uno specialista in chirurgia oro-maxillo-facciale. Questo si rende maggiormente necessario qualora in sede di estrazione si preveda di sostituire il dente con una protesi su impianto (riabilitazione implanto-protesica). In questo caso e indispensabile preservare il sito di estrazione sia dal punto di vista gengivale che del tessuto osseo.

Possiamo includere in questa categoria denti completamente distrutti, ove permangono solo le radici impattate nell’osso, pazienti con malattie sistemiche importanti o disturbi della coagulazione, i pazienti che hanno ricevuto radioterapia, paziente in terapia con farmaci denominati bifosfonati, etc.

Mucosa Orale

Alterazioni congenite (nevi, etc) o lesioni acquisite (ulcere, erosioni, pigmentazioni, etc.) delle mucose orali necessitano spesso della valutazione specialistica di un chirurgo maxillo-facciale.

La chirurgia dei tessuti molli della mucosa orale è di solito di breve durata e viene eseguita in anestesia locale o in sedazione. Una visita specialistica di chirurgo maxillo-facciale è sempre consigliabile se compare una lesione orale. La diagnosi precoce è essenziale per una rapida guarigione.

Talvolta prima di asportare totalmente una lesione del cavo orale è opportuno eseguire un esame istologico (biopsia incisionale) di una porzione della lesione stessa.

Asportazione di Cisti e Tumori benigni

Neoformazioni cistiche e tumori benigni del mascellare superiore e della mandibola sono abbastanza comuni e possono esser risolti facilmente con un piccolo intervento chirurgico ambulatoriale.

Cisti dei mascellari

Le cisti dei mascellari possono provenire da infezioni croniche di denti in cattive condizioni; da denti inclusi nell’osso; da residui embrionali che permangono nell’osso. Raramente danno sintomi precoci, la diagnosi di solito è occasionale da una radiografia di controllo. Sono pertanto raccomandati controlli periodici da parte di uno specialista.

Spesso si rende necessaria l’estrazione degli elementi dentali coinvolti dalla neoformazione cistica.

Una biopsia del tessuto asportato deve essere sempre effettuata per confermare il sospetto diagnostico e studiare se sia necessario un trattamento aggiuntivo.

Tumori benigni

I tumori benigni, come lipomi, fibromi o piccoli angiomi, possono verificarsi anche all’interno della cavità orale.

La diagnosi di questi processi talvolta necessita di esami di immaging prima dell’asportazione, la biopsia del tessuto asportato deve essere sempre effettuata per confermare il tipo e la natura benigna del tumore.

F.A.Q.

Domanda Lorem A?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Domanda Lorem B?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Domanda Lorem B?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.